Il è la bevanda più diffusa al mondo dopo l’acqua.
Lo beviamo a colazione o nei break pomeridiani e lo apprezziamo particolarmente in inverno, durante le giornate più fredde, quando scaldarsi con una tazza di infuso è davvero piacevole.
Quello che però ignoriamo, molto spesso è che questa bevanda è un ottimo alleato per la salute, dal momento che contiene numerose sostanze benefiche.

Origini e diffusione.
Il tè è ricavato dalle foglie della “Camelia Sinesis”, una pianta sempreverde originaria della Cina, paese in cui è ampiamente coltivata e in cui viene prodotta la bevanda dal III secolo.
Dopo essersi diffuso in Europa, il tè è diventato un’icona della tradizione inglese e un lusso che solo le persone più facoltose potevano permettersi.
L’infuso preparato con foglie essiccate, infatti, era servito in tazze di porcellana decorata, accompagnato da biscotti e dolciumi vari, rigorosamente alle cinque di pomeriggio.

foglie di tè

Una tazza di tè al giorno…
Toglie il medico di torno.
Sembra infatti che consumare questa bevanda quotidianamente aiuti a mantenere il benessere dell’organismo più a lungo.
Le proprietà del tè sono numerose: per cominciare è un efficace antiossidante naturale.
Le sostanze polifenoliche in esso contenute, combattono l’azione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento precoce dei tessuti.
E’ ottimo, inoltre, per idratarsi e per contrastare la fame nervosa.
Recenti ricerche americane, poi, dimostrano che questa bevanda previene patologie cardiopatiche e del colesterolo cattivo, ma anche del cancro e altre malattie importanti.

Tipi di tè.
In commercio esistono numerosi tipi di tè.
Le varianti dipendono dai diversi modi in cui le foglie di Camelia vengono lavorate una volta raccolte e in particolare dalla fermentazione.
Possiamo quindi distinguere il tè in nero, verde, Oolong, bianco e giallo.

Come preparare il tè.
Preparare il tè sembrerà un cosa semplice e scontata, in realtà non è così.
Innanzitutto bisogna tenere conto della sua qualità.
Se le foglie sono particolarmente pregiate, infatti, bisognerà fare attenzione a non utilizzare dell’acqua troppo calda, per evitare di bruciare l’infuso e perdere le sostanze più utili per l’organismo.
Per quel che riguarda i tempi di infusione, nel caso dei tè verdi variano dai 2 ai 3 minuti, mentre per le varianti nere è di 5 minuti.
Infine se amate consumare questa bevanda con del latte, vi consigliamo di versarlo per primo nella tazza in modo che possa raffreddarsi ed evitare la coagulazione della caseina.

tè e biscotti

E a voi piace il tè?

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *