La ritenzione idrica è un dei nemici giurati delle donne. Infatti a causa sua vi potrebbe capitare di pesare due o tre chili in più, senza ragione apparente, da un giorno all’altro. La ritenzione idrica non è grasso accumulato, ma liquidi che non vengono eliminati dal nostro organismo e finiscono per ristagnare, facendoci sentire gonfie.
Pancia, pelle a buccia d’arancia su fianchi e glutei, ecco come si manifesta la ritenzione idrica.
Se già state pensando come correre ai ripari, fermatevi e continuate a leggere. C’è una bella notizia per voi, la ritenzione idrica si può eliminare, così come questi inestetismi.
Oggi vi suggeriamo qualche piccolo stratagemma da adottare a tavola. Sì, perché ancor prima di creme e massaggi linfodrenanti, è da lì che possiamo partire per combatterla. Esistono infatti cibi e bevande che possono aiutarci a drenare i liquidi in eccesso, andiamo a vedere quali sono.

Do.
Tra i cibi che assolutamente non possono mancare, ci sono:

Banana.
E’ molto ricca di potassio, ci aiuta a smaltire i liquidi in eccesso nel nostro corpo.

Melone e Anguria.
Queste due frutte estive, sono perfette per vincere il ristagno di liquidi. Infatti, essendo ricche di acqua e sali minerali, ne bastano poche fette per ottenere miglioramenti visibili.

Barbabietole.
Così come altre verdure a foglia verde, come il sedano, sono composte soprattutto da acqua e hanno grandi proprietà diuretiche. Inoltre, sono ricche di potassio e vitamine del gruppo B, che sono una manna dal cielo per la produzione di bile e il sistema linfatico.

Cetrioli.
Sono ottimi per bruciare i grassi e hanno effetti diuretici.

Legumi.
Così come le altre proteine vegetali vi aiuteranno a espellere i liquidi in eccesso.

Acqua.
Sembrerà quasi retorico dirlo, ma ricordatevi di bere molta acqua. Infatti per la ritenzione idrica sono consigliati almeno due litri e mezzo di acqua al giorno.

Tisana al Tarassaco.
Sono tante le tisane e i tè alle erbe consigliati, per la ritenzione idrica. Uno su tutti è la tisana al tarassaco. Favorisce la secrezione biliare e ha ottime qualità drenanti. Ottimo anche il tè verde che, oltre ad essere antiossidante, ha un’importante azione drenante grazie alla metilxantina e alla teofillina.

Dont’s.
Ci sono poi alcuni alimenti assolutamente da evitare, come:

Sale.
Deve diventare il vostro nemico numero uno. Infatti, il vostro organismo per diluire il livello di sodio trattiene i liquidi e dà vita alla ritenzione idrica.

Caffè.
Caffè e alcol disidratano il vostro organismo.

Carboidrati.
Pane, pasta e tutto quello che di solito ci fa leccare i baffi, sono da consumare con grande moderazione. Meglio sostituirli, quando possibile, con pane a base di farina integrale, oppure legumi, piselli e lenticchie.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *